L’ex direttore sportivo di Napoli ed ex responsabile dell’area tecnica dell’ Atalanta, Pierpaolo Marino, ha parlato delle sue scoperte calcistiche durante la sua carriera.

Queste le sue parole riportate da Mediagol.it: “Ho scoperto tantissimi giocatori nell’arco della mia carriera da Ravanelli a Bierhoff fino ad arrivare ai più recenti Lavezzi e Hamsik con quest’ultimo che è diventato il maggiore realizzatore nella storia del Napoli.

Stavo trattando anche Milito con il Saragozza, appena retrocesso, ma nel corso di un pranzo un cameriere svelò tutto a un suo parente giornalista e l’indomani uscì tutto sul giornale e permise al Genoa di anticiparci. Ricordo che avevo preso anche Modric e Lewandowski, ma in quell’occasione non riuscimmo a trovare l’accordo a causa delle norme che vigevano in B ossia che i club non potevano acquistare calciatori extracomunitari”.

APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS che RADDOPPIA le giocate.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.