L’allenatore del Pescara Zdenek Zeman è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare il pareggio contro il Palermo (2-2): “Nel primo tempo il Palermo ha manovrato di più rispetto noi ma anche noi abbiamo avuto le nostre occasioni. Noi abbiamo preso il primo gol su rimpallo come abbiamo fatto il secondo sul rimpallo”.

Il tecnico boemo ha proseguito parlando della buona prestazione di Brugman nel corso della ripresa: “Ha il piede. Poi magari fisicamente si è spento un po’ verso la fine ma è normale perchè ha corso tanto. Mazzotta? Negli ultimi tempi cerco di insistere nel giocare la palla dentro e ogni tanti si esagera. Dalla linea laterale è più difficile fare gol e cercavo di aggredire di più l’area”.

Il trainer dei biancoazzurri ha concluso affrontando il tema della contestazione da parte dei tifosi: “I cori non mi danno fastidio, fanno parte del calcio e sono abituato. Spero di convincere la gente a starci vicino. Il presidente era contento perché non è stato il solo ad essere contestato. Poi la squadra è riuscita a cambiare i fischi in applausi, mi auguro di continuare su questa strada. Pescara in alto? Me lo auguro, dipende dai ragazzi”.

 

CONDIVIDI
Classe '97, studente di Economia. Amante del calcio e delle sue sfaccettature a tutto tondo.