#PescaraCarpi 0-1: Sabbione regala tre punti d’oro agli emiliani per la rincorsa ai playoff

Serie B

Allo Stadio Adriatico va in scena uno dei due recuperi della 28esima giornata di Serie B tra il Pescara del tecnico Massimo Epifani, reduce da due sconfitte consecutive e a soli tre punti di vantaggio dalla zona playout, e il Carpi, alla ricerca sì di punti preziosi per la rincorsa ai playoff, ma anche della vittoria, che manca da quasi un mese.

CRONACA

Dopo dieci minuti iniziali in cui le due squadre si studiano reciprocamente senza scoprirsi troppo, è il Carpi a sbloccare l’incontro al 11′: il gol nasce da un’ottima incursione sulla destra di Pachonik, bravo a pescare Sabbione in mezzo all’area, che stacca più in alto di tutti e batte con un colpo di testa imparabile l’incolpevole Fiorillo. Nonostante il gol incassato tuttavia, è il Pescara a fare la partita: al 13′ i padroni di casa si fanno vedere per la prima volta in avanti, con Brugman che disegna una traiettoria velenosa dalla distanza, che viene però respinta in angolo da Colombo. Al 18′ è ancora l’uruguagio a rendersi pericoloso, che si inserisce perfettamente alle spalle della retroguardia degli ospiti, ma che al momento del tiro non riesce a concludere in rete, calciando molto debolmente tra le mani dell’estremo difensore avversario. Nei venti minuti successivi il Pescara continua a gravitare nella meta campo del Perugia, non riuscendo però a creare nessuna occasione di rilievo fino al 36′, quando Machin prova a sorprendere Colombi dai venticinque metri, ma il suo tiro si spegne di poco sopra la traversa.

La prima occasione della seconda frazione di gara è del Carpi: Di Chiara si fa spazio sulla corsia di sinistra, ma una volta varcata l’area del Pescara calcia in diagonale a lato della porta difesa da Fiorillo. Al 63′ Cappelluzzo prova a regalare il pari ai suoi, usando il suo imponente fisico per farsi spazio tra la difesa emiliana; il suo tiro tuttavia si spegne sul fondo, senza creare alcun grattacapo a Colombi. Continua a spingere la squadra di Epifani, che al 74′ sciupa un’importante occasione: Mancuso, entrato in corso d’opera con il piglio giusto, serve Fiamozzi al centro dell’area; l’esterno biancoblu non riesce però a calciare in maniera ottimale, svirgolando il pallone, che viene intercettato dalla difesa avversaria. All’87 il neo entrato Falco prova a sorprendere Colombi con una conclusione dalla distanza calciata in maniera impeccabile, ma il numero uno del Carpi è bravo a distendersi e a respingere. Dopo 4 minuti di recupero il match termina sul risultato di 0-1 in favore degli ospiti, bravi a sfruttare le poche occasioni avute in zona gol; non viene invece premiato il coraggio nel finale della squadra di casa, che negli ultimi 15-20 minuti ha chiuso il Carpi nella propria meta campo, senza però riuscire a mettere a segno il gol del pareggio.

PESCARA (3-5-2): Fiorillo 6; Coda, Fornasier 5, Perrotta 6; Fiamozzi 5.5, Brugman 6, Coulibaly 5.5, Machin 6 ( 79′ Falco s.v.), Balzano 5; Cappelluzzo 5.5 (72′ Cocco), Bunino 4.5 (58′ Mancuso 6). All Massimo Epifani. A disp: Savelloni, Crescenzi, Mazzotta, Elizalde, Gravillon, Carraro, Pettinari, Mancuso, Baez, Yamga, Capone.

CARPI (3-5-1-1): Colombi 6; Capela 6, Poli 6, Ligi 6.5; Di Chiara 6, Sabbione 7, Jelenic 5.5 (46′ Verna), Mbaye 5,  Pachonik 6.5; Garritano 5 (66′ Concas); Melchiorri 5.5. All. Antonio Calabro. A disp: Serraiocco, Brunelli, Bittante, Brosco, Calapai,  Giorico, Palumbo,  Saric, Malcore.

Arbitro: Serra (sez. Torino)

Marcatori: 11′ Sabbione (C)

Ammoniti: 29′ Mbaye (C), 78′ Ligi (C)

Note: recupero 1′ (pt), recupero 4′ (st)

TOP 90ESIMO – Sabbione 6.5: il centrocampista ex Crotone non solo regala tre punti molto preziosi ai suoi con un pregevolissimo colpo di testa, ma cerca anche di arginare in mediana gli attacchi del Pescara, riuscendoci con discreto successo.

FLOP 90ESIMO – Bunino 4.5: la punta biancoblù non riesce ad incidere in alcun modo, non rendendosi mai pericoloso in nessun modo nell’area avversaria. La sostituzione al 58′ è una logica conseguenza della sua opaca prestazione.

Guarda Anche...

CONDIVIDI