Presente in sala stampa per disputare la consueta conferenza stampa alla vigilia di ogni match di campionato, il tecnico del Pescara Zdenek Zeman ha risposto alle domande dei giornalisti presenti sul posto, rilasciando dichiarazioni per quanto il mercato svolto dalla società e la partita che si giocherà domani contro il Perugia, valida per la seconda giornata del campionato di Serie B 2017-18.

L’allenatore ceco ha affermato che si aspettava un mercato diverso e acquisti di altri calciatori rispetto a quelli che sono arrivati, ma, nonostante ciò, si è dichiarato soddisfatto dell’operato della dirigenza. Inoltre, l’ex Cagliari e Roma ha parlato, appunto, dell’incontro che si giocherà con i perugini, del campionato in generale e della squadra, analizzando alcuni componenti di quest’ultima nello specifico.

Ecco le parole di Zeman, riportate anche da forzapescara.com:
“Nessuna squadra è pronta già alla prima giornata. Sono abbastanza soddisfatto, prima per il risultato ottenuto contro il Foggia e poi per l’atteggiamento della squadra. Il Perugia non avrà Han in attacco. Noi dobbiamo cercare di fare il nostro gioco, sempre se non ci mettono in difficoltà gli avversari. Il mercato me lo aspettavo diverso ma sono soddisfatto. Quando dico che è diverso volevo dire che cercavo altri giocatori. Ho a disposizione 27 ragazzi nuovi e ci vorrà ancora tempo. Nel campionato ci sono squadre con giocatori di molta esperienza ma noi abbiamo tanta qualità, la difficoltà sarà quella di metterli tutti insieme. Ritrovo Balzano che è venuto a riempire la mancanza di terzini. È oggettivamente più maturo. Ci sono ancora dei residui dell’anno scorso. Contro il Foggia aspettavamo gli avversari, ci siamo tirati dietro. Se hanno venduto Del Sole e Delli Carri vuol dire che la società aveva bisogno di cederli, sono molto contento per loro. Ci sono ancora tanti margini di miglioramento ma spero che mi possano dare soddisfazioni il prima possibile. Ogni partita avrò 22 giocatori a disposizione e avranno tutti le stesse possibilità. Il campionato non ancora rivela nulla, ci vorranno ancora molte partite per definire le classifiche.”

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008