Gli incresciosi fatti accaduti durante Cagliari-Pescara hanno avuto una rilevanza internazionale ed il calciatore coinvolto, il ghanese, Sulley Muntari ha voluto dire nuovamente la sua, ai microfoni della BBC. Ecco le sue parole:

“Il razzismo è una piaga che sta peggiorando in tutto il mondo. Sono stato trattato come un criminale. A Cagliari sono uscito dal campo perché ho ritenuto giusto per me farlo dopo gli abusi che ho subito. Se accadesse nuovamente una cosa del genere non avrei problemi a rifarlo e consiglierei di fare lo stesso anche ad altri giocatori. Se non se la sentono di continuare devono andarsene. La FIFA e la UEFA non stanno prendendo sul serio il problema del razzismo. Loro si preoccupano di ciò che vogliono. Se davvero volessero combattere il razzismo dovrebbero semplicemente affrontare il problema. Invece non hanno niente da dire in merito e questo è il vero problema. Forse Infantino farà qualcosa a riguardo. Ha una mentalità diversa e credo che sia capace di fare qualcosa per combattere il razzismo”.

CONDIVIDI
Salve a tutti, mi chiamo Mario e sono un grande appassionato di calcio. Inoltre mi interesso anche ad altri sport come tennis, basket e nuoto. Per il futuro il mio sogno è diventare un grande giornalista sportivo. Non dico la squadra del mio cuore, sta a voi indovinarla... :=)

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008