Il caso Muntari, relativo alla partita tra Cagliari e Pescara, è ancora oggetto di discussione. I diversi cori razzisti nei confronti nei confronti dell’ex centrocampista del Milan non sono passi inosservati agli occhi della Kick It Out, organizzazione che sostiene l’uguaglianza e l’inclusione nel mondo del calcio.

L’associazione per confermare la sua vicinanza a tale caso, attraverso un comunicato sul proprio sito, ha chiesto a tutti i giocatori di colore tesserati per le società di serie A di non scendere in campo nel prossimo fine settimana: Kick It Out ha denunciato a FIFPro, la Federazione internazionale dei calciatori professionisti, la propria frustrazione sul trattamento della Figc nei confronti di Sulley Muntari. Non si dovrebbe far passare l’incapacità di non agire da parte delle autorità italiane. È incredibile che il Cagliari se la sia cavata perché ‘solo 10 tifosi’ erano coinvolti. Questa situazione non deve ripetersi di nuovo. Garth Crooks, un fiduciario indipendente di Kick It Out, chiede a tutti i giocatori di colore della Lega italiana, rispettosi di se stessi, di non giocare questo fine settimana, a meno che le autorità italiane non ritirino la squalifica aSulley Muntari”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008