Nel posticipo della diciassettesima giornata di Serie B, l’Ascoli fa visita al Perugia. Entrambe le squadre non stanno vivendo una prima parte di stagione particolarmente positiva e navigano nelle zone basse della classifica: gli umbri sono attualmente al diciassettesimo posto con diciannove punti, mentre i marchigiani sono addirittura ultimi con appena quattordici punti. Al Renato Curi, dunque, andrà in scena un vero e proprio duello per i tre punti, in quello che sarà un match dall’esito tutt’altro che scontato e sicuramente combattuto: nel capoluogo umbro, le due squadre si sono già affrontate dodici volte nel corso della loro storia tra Serie A, Serie B e Serie C (cinque vittorie del Perugia, quattro pareggi e tre successi dell’Ascoli) e lo scorso 17 aprile la sfida terminò 0-0.

Dopo l’eccezionale cammino della scorsa stagione, conclusosi soltanto nelle semifinali dei playoff contro il Benevento, con Bucchi in panchina, il Perugia è ripartito dalla guida tecnica di Federico Giunti, anch’egli reduce da un’esperienza alla Maceratese in Lega Pro come il suo predecessore, ma non è riuscito a tenere fede al percorso iniziato lo scorso anno, decidendo dunque di ripartire da Roberto Breda. Dopo otto partite consecutive senza vittorie, i Grifoni hanno ottenuto un successo (5-0 in casa contro il Carpi) e un pareggio (1-1 nel derby in trasferta con la Ternana) nelle ultime due giornate, tornando a respirare dopo un periodo piuttosto negativo. La bruciante sconfitta per 8-3 in casa dell’Udinese nel quarto turno di Coppa Italia pesa ancora, ecco perché i biancorossi sperano di rialzare la testa già questa sera.

L’Ascoli, dal canto suo, non è da meno: i bianconeri hanno ottenuto appena tre successi in questa prima parte di stagione e nelle ultime quattro gare disputate hanno raccolto altrettante sconfitte. Con una vittoria questa sera, i marchigiani aggancerebbero la Ternana penultima e la Pro Vercelli terzultima, entrambe a quota 17 punti in classifica, ma fin qui il Picchio è riuscito soltanto in un’occasione a fare bottino pieno lontano dalle mura amiche, lo scorso 24 settembre in casa del Cesena (2-0). Mentre l’anno scorso l’Ascoli centrò l’obiettivo salvezza in maniera piuttosto tranquilla e il Perugia accarezzò la possibilità di tornare a calcare i campi di Serie A, dunque, quest’anno le due squadre sembrano destinate a darsi battaglia nei bassifondi della classifica, in un campionato in cui, però, nulla è scontato e gli scenari possono cambiare da un momento all’altro. Del resto, le due squadre distano pochi punti dalla zona playoff (sette il Perugia e dodici l’Ascoli). Ecco le formazioni ufficiali del posticipo del diciassettesimo turno del campionato cadetto.

PERUGIA (4-3-1-2): Rosati; Del Prete, Monaco, Dossena, Pajac; Brighi, Colombatto, Bandinelli; Buonaiuto; Han, Di Carmine. A disp.: Santopadre, Nocchi, Berci, Zanon, Casale, Emmanuello, Bianco, Falco, Choe, Terrani, Cerri. All. Breda

ASCOLI (5-3-2): Lanni; Mogos, Mengoni, Gigliotti, De Santis, Cinaglia; Addae, Buzzegoli, Bianchi; Lores Varela, Santini. A disp.: Ragni, Venditti, Pinto, Florio, Castellano, D’Urso, De Feo, Clemenza, Baldini, Perez. All. Fiorin

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008