Il giocatore dello Tianjin Quanjian ed ex Milan, Pato, ha parlato ai microfoni di Sina Sport in merito alla sua esperienza in Cina.

Queste le sue parole riportate da Calciomercato.com: “Quando abbiamo giocato contro, Cannavaro lui era un difensore molto tosto. Oggi è molto bravo come allenatore, lui era tra i migliori difensori in circolazione e oggi mi insegna tante cose importanti per un attaccante. Sono contento di averlo come allenatore: sta facendo un gran lavoro. Mi ha fatto piacere che mi abbia voluto qui. Io faccio tutto per lui, sperando di ripagare la sua fiducia. E’ normale che oggi tutti si aspettano che noi arriviamo in Champions, anche se all’inizio nessuno ci credeva”. 

Nazionale? Tutti pensavano che in Cina sarebbe stato diverso, ma oggi tutti vogliono vederla. Il mio desiderio è tornare in Nazionale, sto cercando di fare del mio meglio qui perché vestire ancora la maglia del Brasile è il mio obiettivo. Ho giocato in Liga, in Premier, in Serie A: Il livello del campionato cinese sta diventando importante, tutti vogliono venire qua.

La mia esperienza in Cina? Quando cambio città mi piace andare in giro a conoscerne i posti migliori. Tutti i posti in cui sono stato mi sono rimasti nel cuore. Sono contento di stare qui, vorrei conoscere ancora di più la Cina. Voglio che i tifosi possano vedermi come uno che ama il calcio e vorrei trasmettere ai bambini e agli adulti che il calcio può aiutarti a crescere. Il mio obiettivo è far dire ad un bambino “Mi piace il calcio, il mio giocatore preferito è Pato”. Sono qui e voglio restarci a lungo, spero che raggiungeremo i nostri traguardi nel più breve tempo possibile”.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008