#ParmaFoggia – D’Aversa: “Critiche? Ho le spalle larghe, la società mi ha sempre fatto sentire importante”

L’allenatore del Parma, Roberto D’Aversa, ha parlato ai microfoni di Sky al termine del match vinto sul Foggia per 3-1:

Siligardi? C’è stato un attimo in cui ho pensato di cambiarlo, poi ho fatto uscire un centrocampista ed è andata bene, lui ha qualità. Sono conteto di aver ribaltato la partita, quando vai sotto non è facile recuperare. Oggi siamo stati bravi, sono felice per i ragazzi perché il risultato è la cosa più importante. Calaiò e Ceravolo? Uno ha trentasei anni, la squadra non sempre può supportarli, anche per la condizione fisica di Fabio che viene da un lungo infortunio. Ho rienuto più opportuno alternarli, o farli giocare insieme quando fosse necessario. Inizialmente la partita l’abbiamo fatta noi, poi hanno segnato e l’abbiamo ribaltata con il 4-2-3-1″.

Le critiche e le voci di un possibile esonero?

“Ormai ho le spalle larghe, sono arrivato la scorsa stagione in una situazione difficile vincendo il campionato. È una società importante, partita dall’interregionale due anni fa. Si sta facendo un percorso giusto per le aspettative, se sistematicamente si parla di mercato, di andare subito in A il punto di partenza è sbagliato. La classifica è da migliorare, ma la società mi ha sempre fatto sentire importante, soprattutto i ragazzi, che provano sempre a fare quello che chiedo. Le critiche fanno parte di questo mestiere, mi auguro di prevalere su queste difficoltà”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.