Parma, Siligardi: “Cerco sempre di farmi trovare pronto. Salvezza? Manca ancora molto”

Sta andando oltre le più rosee aspettative il ritorno del Parma in Serie A, visti i 13 punti raccolti finora in 8 partire, tra i quali troviamo la sorprendente vittoria a San Siro contro l’Inter per 1-0.

Ha parlato di sé e del grande momento della squadra Luca Siligardi, attaccante dei ducali, il quale ha parlato così dopo l’allenamento mattutino da Collecchio: “Mi sento bene, è successo quello che è successo all’inizio della stagione ma adesso va tutto bene. Sono in squadra, sono subentrato in lista, ho avuto la possibilità di giocare e sto cercando di ripagare la fiducia nel miglior modo possibile.

Rispetto a quando ero giovane ho imparato che bisogna essere professionisti sempre, in ogni momento e situazione. E questo paga, perché non smetti di impegnarti e lavorar bene. Sono tornato in lista, ho giocato titolare e sono riuscito a farmi trovar pronto.

Sul suo scarso minutaggio fin qui: “Lì davanti siamo tutti in ballottaggio, possiamo fare bene tutti. Sta a noi mettere in difficoltà il mister sulle scelte. Dopo la gara con l’Udinese un po’ mi è dispiaciuto non essere in lista ma diciamo che ero consapevole che potesse esserci questa possibilità. Ho pensato soltanto a scendere in campo e dare il massimo, sperando che cambiasse qualcosa. Alla fine è andata come è andata”.

Ancora sulla vicenda: “Dopo ho parlato con Pizzarotti, son riuscito a trovare un accordo con lui e se sono in lista è soprattutto grazie a lui. Sono contento, per questo lo ringrazio ed ora spero di ripagare la fiducia che mi ha dato la Società”.

Chiusura sulla salvezza: “Mancano ancora tanti punti. L’importante è non sbagliare l’atteggiamento ed essere consapevoli dei nostri mezzi, perché i risultati si sono visti e secondo me continuando così riusciremo ancora a far bene dimostrando che possiamo salvarci”. A riportare è Tuttomercatoweb.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese.