Parma, D’Aversa: “L’importante è fare risultato”

La rivelazione di queste prime 13 giornate di Serie A è certamente il Parma, neopromossa letale finora visto il sesto posto in classifica a sole 3 distanze dalla zona Champions League.

L’allenatore dei ducali Roberto D’Aversa ha parlato alla stampa in seguito alla vittoria di oggi nel derby contro il Sassuolo. Queste le sue parole: 

Sono soddisfatto per il primo tempo in cui siamo stati quasi perfetti, poi ci siamo fatti innervosire da qualche episodio (il rigore concesso al Sassuolo e un altro poi non decretato dopo visione del Var, ndr) e abbiamo smesso di giocare, ma non dimentichiamo che avevamo di fronte una squadra molto forte, costruita per fare un campionato diverso dal nostro e che ha dato diversi giocatori alla Nazionale. Eppure abbiamo concesso poco, peccato solo non averla chiusa. Direi però che per il gioco e le occasioni prodotte la vittoria è meritata. Volevamo iniziare con aggressività e ci siamo riusciti per non dare spazio al loro giro palla, poi nel secondo tempo abbiamo perso un po’ le misure. L’arbitro deve valutare tutto in modo uniforme. Mi sono innervosito solo in una circostanza, quando è intervenuto il Var, con sette giocatori del Sassuolo davanti al video. Poi mi sono chiarito con Magnanelli e Boateng, ma la direzione arbitrale è stata buona. Ricevo complimenti da tutta Italia, qui si va un po’ a vedere il pelo nell’uovo: ieri ho letto una statistica secondo la quale il Frosinone era l’unica squadra a non aver subito gol di testa. Io penso che a questo gruppo di lavoro non si possa dir niente, ma se si analizza la partita non si può dire che siamo catenacciari. Poi ciascun allenatore deve sfruttare al massimo ciò che ha, quindi quello che mi interessa è cercare di fare risultato”

CONDIVIDI