Palla Grossa, musica e tradizione: al via “Settembre – Prato è spettacolo”

Palla Grossa 1

Il periodo tra la fine di agosto e l’inizio di settembre è da anni periodo di festa per Prato, nei quali la comunità cittadina si anima ed il centro pullula di attività culturali e sportive.

Si parte il il 31 agosto con il concerto di Brunori SaS, seguito il primo di settembre da quello degli Afterhours, il 2 quello dei Litfiba, il 3 da quello dei Baustelle, prima della chiusura del 4 con Benjamin Clementine.

Si tratta di personalità della scena musicale rock e Indie pop, ma legate strettamente al mondo del calcio: i Litfiba, con Piero Pelù in testa, tifano per la Fiorentina, Dario Brunori è un fan del Cosenza, mentre il leader degli Afterhours Manuel Agnelli è afferma di essere un tifoso interista dai tempi in cui Roberto Baggio vestiva la casacca nerazzurra.

Esaurito il filone dei concerti, si passa allo sport: dal 9 al 16 settembre infatti, presso l’arena installata quest’anno nel Parco della Liberazione della Pace (Ex – Ippodromo), si terrà ill’antico Gioco della Palla Grossa. Questa disciplina, simile al Calcio Fiorentino ma giocato in un campo più piccolo e con un pallone più grande, è diffusa sin dal Medioevo tra i pratesi, che la praticavano in Piazza Duomo. Tornato in auge dopo qualche anno di oblio può essere considerato un antenato del calcio moderno e metteva in competizione i vari quartieri cittadini.

Ad inaugurare l’edizione 2017 saranno mercoledì 9 settembre alle 18 saranno i Gialli di Santa Trinita e i Rossi di Santo Stefano, mentre il giorno successivo di affronteranno i Verdi di San Marco e gli Azzurri di Santa Maria. I vincitori conquisteranno l’accesso alla finalissima, in programma la domenica seguente.

Il calendario completo degli eventi è infine reperibile sul sito www.settembreprato.it

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008