Continua a tenere banco in questi giorni la situazione legata al Parma e alla possibilità degli emiliani di non disputare la Serie A vista l’indagine che ha coinvolto Calaiò e Ceravolo, entrambi giocatori del Parma.

Il club ducale segue con attenzione e tensione ogni sviluppo della vicenda, che interessa anche il Palermo, squadra eliminata nella finale dei playoff ma pronto a tornare in A nel caso in cui la massima categoria venisse negata al Parma. A proposito di questa situazione ha parlato Maurizio Zamparini a nome del Palermo, di seguito quanto riportato da Mediagol.it.

Siamo già intervenuti come società, sta portando tutto avanti egregiamente Giammarva. Siamo alla finestra, ma come parte attiva, abbiamo già trasmesso gli atti alla magistratura ordinaria. Lo scenario che si deve profilare è quello di applicare le regole della giustizia, una giustizia tradita, ci aspettiamo delle decisioni giuste. Bisogna che si chiuda in fretta, un conto è fare la Serie B, un conto la Serie A. Non so quali siano i tempi tecnici, certamente devono essere rispettosi della programmazione e delle esigenze di una società di calcio. Dico però che tutto quello che sta succedendo è paradossale. Tutti ci aspettiamo dei tempi brevi”

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008