Palermo, Zamparini condannato agli arresti domiciliari

Zamparini

Se da un lato il Palermo stenta a decollare in campionato, anche dal punto di vista dirigenziale le cose non vanno per il meglio.

Infatti il Tribunale del Riesame di Palermo ha accolto il ricorso della Procura per il caso Zamparini, chiedendo per il patron rosanero gli arresti domiciliari. Il Presidente Zamparini è accusato per riciclaggio, autoriciclaggio e falso in bilancio in seguito all’inchiesta condotta dai pm Dario Scaletta e Francesca Dessì, dall’aggiunto Salvo de Luca e dal procuratore Francesco Lo Voi.

L’inchiesta, iniziata nel luglio dello scorso anno con una perquisizione negli uffici di Viale del Fante, è legata alla cessione del Palermo alla società lussemburghese Alyssa, il cui propetario è lo stesso Zamparini. Con questa nuova sentenza del Tribunale del Riesame, la condanna non sarà esecutiva fino a quando non ci sarà la pronuncia della Cassazione.

CONDIVIDI