Osvaldo e la nuova vita da musicista rock: “Adesso sono felice, il calcio non ti rende libero”

osvaldo

È ormai diverso tempo che Pablo Daniel Osvaldo ha deciso di lasciare il calcio ed intraprendere una nuova vita, quella da “rocker”. Quando ha notato che il pallone non gli dava più soddisfazioni e non si sposava più col suo modo di essere, l’ex calciatore si è fiondato su quella che è sempre stata una sua grande passione. L’ex Inter, Roma e Juventus – tra le altre – si trova attualmente a Barcellona come cantante del gruppo rock Barro Biejo. Il The Sun lo ha scovato e gli ha strappato alcune dichiarazioni.

L’italo-argentino ha parlato della sua scelta, spiegandola una volta per tutte: “La gente – riporta Ilposticipo.it – non capisce, pensa sia pazzo. Ho semplicemente seguito la mia passione. È una vita molto diversa dalla routine quasi militare che c’è nel calcio. Un calciatore professionista è ben retribuito, ma è perennemente sorvegliato dal club e sotto pressione. Non devi bere, non puoi fumare, si deve seguire un regime alimentare preciso”.

Sul mondo del calcio e i problemi relativi ad esso: “Non sono fatto per le regole, mi piace essere libero. Sono orgoglioso della mia carriera e devo tutto al calcio, ma nel calcio devi vivere una vita che non è reale. Hai un prezzo, un valore. È pazzesco. Se sei bravo, vali 50 milioni e se non sei bravo non vali niente. Se segni un gol sei Dio e se non lo fai sei uno scarto. Ti chiedono il massimo ma non gliene frega niente se sei un bravo ragazzo o no, o se hai dei sentimenti. E io sono una persona sensibile. Ero stanco, stavo impazzendo e ho deciso di vivere la vita del musicista. Da quando ho lasciato il calcio e non mi sento più pesante. Mi sento libero e rilassato. Sono felice”.