(ANSA) – COMO, 29 GIU – Sembra essere naufragata nel peggiore dei modi, dopo soli tre mesi, l’avventura del Como targato Akosua Puni Essien, l’imprenditrice anglo-ghanese, moglie dell’ ex calciatore del Chelsea Michael Essien, che lo aveva acquistato a marzo all’asta fallimentare per 237.000 euro. Ieri scadevano i termini per chiedere l’affiliazione della nuova società alla Figc, ma non sono arrivati i soldi.

Domani scade il termine per iscriversi alla Lega Pro, ma in assenza di affiliazione secondo la Figc l’iscrizione non è più possibile. I rappresentanti italiani del club starebbero cercando una soluzione in extremis, che appare improbabile. Al Como non resterebbe dunque che l’iscrizione alla Lega Dilettanti, sempre che qualcuno della società provveda entro i termini. Lady Essien era arrivata a Como accompagnata da molta curiosità, aveva promesso la B in tre anni e un’attenzione al settore giovanile.

Già era stato presentato il nuovo allenatore, Mark Iuliano, ma non è stata condotta alcuna operazione di mercato.

Fonte: ANSA

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008