Nicchi: “Razzismo? Bisogna debellare questo cancro dallo sport, le pene saranno inasprite”

Il presidente dell’AIA Marcello Nicchi è intervenuto ai microfoni di CalcioNapoli24 TV dove ha affrontato i temi legati ai cori razzisti e alle violenze che purtroppo si vivono negli stadi.

Sono ormai dieci anni che mi occupo del problema, finalmente spero di essere riuscito a sensibilizzare tutto il mondo sportivo nei confronti del fenomeni come violenza e razzismo. Il calcio deve essere un divertimento. Faremo di tutto per debellare questo cancro dallo sport. Saranno inasprite le pene come ha detto il Presidente Federale e se non dovesse bastare quelle squadre violente e calciatori violenti rischiano in proprio con squalifiche ed anche la radiazione”.

Bisogna fare un passo culturale diffondendo le regole giuste perché lo sport deve essere un momento di gioia. Auspichiamo che non si debbano sospendere le gare per cori la prossima settimana. Se però dovessero verificarsi le condizioni nessuno dovrà sorprendersi perché ci sono le regole. Il VAR è uno strumento che ci aiuta, è uno strumento di verità e giustizia”, riporta Calciomercato.com.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo