Nazionale, Chiellini: “Italia, io non sarò mai un problema. Domani non è una finale”

Chiellini

Il difensore e capitano della Nazionale Giorgio Chiellini, elemento molto importante della squadra allenata da Roberto Mancini, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match con la Polonia.

Queste le dichiarazione del centrale della Juventus, che ha ribadito l’importanza di tutti i membri di questo nuovo corso azzurro:

“Vivo alla giornata e lo faccio con grande entusiasmo, qui ci sono tanti ragazzi bravi, ci stiamo conoscendo giorno dopo giorno. Io non sarò mai un problema per la Nazionale e non mi sento indispensabile. Sono importante come gli altri 26-27, quel che sarà sarà: se per un mese, sei mesi o due anni si vedrà. La Polonia? Domani non è una finale, né uno spareggio. È solo una spinta importante per l’Europeo, ma la strada è comunque lunga. La partita con l’Ucraina? Sicuramente è stato piacevole, nella prima ora abbiamo giocato a calcio e bene. C’è il rammarico di non aver fatto almeno due gol, era il minimo per quello che avevamo espresso. Bonucci dice che la Nazionale ha perso un anno? Non penso sia il momento per parlare di questo, non sono abituato a esprimere giudizi su cosa sta succedendo nel calcio italiano”.

CONDIVIDI