Natale al Novantesimo – Cosa serve sotto l’albero dell’Hellas Verona

Sede del mercato di gennaio
Hotel dove si svolge il mercato di gennaio

Bentornati a ”Natale al Novantesimo”, rubrica ideata e sviluppata da noi di Novantesimo per fare un bilancio parziale in vista del giro di boa ed ipotizzare la lista della spesa degli allenatori di Serie A. I rivali del Chievo, in vista del mercato di gennaio, sono passati già ai raggi X…

Oggi è il turno dell’Hellas Verona, squadra neopromossa dopo il secondo posto in Serie B dello scorso anno. In questo campionato gli uomini di Fabio Pecchia hanno patito il divario tra il campionato cadetto e la massima serie e sono stati protagonisti di una partenza horror, con soli 3 punti raccolti in 7 turni.

Nelle ultime giornate però i gialloblù sono tornati prepotentemente in corsa per la salvezza grazie ad un pareggio e 3 vittorie in 10 partite, tra cui la brillante prestazione di domenica contro. Quest’anno c’è bagarre per restare in Serie A, con 6 squadre raccolte in 4 punti, ma l’organico sembra essere all’altezza dell’obiettivo e la missione è tutt’altro che impossibile. A fine stagione i tifosi veneti potranno festeggiare l’agognata salvezza?

Cosa vorrebbero trovare i tifosi dell’Hellas Verona sotto l’albero? Cosa arriva dal mercato di gennaio…

Un centrale difensivo. La difesa gialloblù è la seconda peggiore dopo quella del Benevento: un centrale di esperienza potrebbe aiutare. Un profilo adeguato potrebbe essere quello di Gabriel Paletta, difensore ai margini del nuovo progetto del Milan che potrebbe registrare la linea difensiva scaligera.

Un terzino destro. Caceres tornerà presumibilmente alla Lazio a gennaio e l’Hellas Verona potrebbe così trovarsi sprovvisto di elementi nel suo ruolo. Un ipotetico sostituto potrebbe essere Andrea Rispoli del Palermo, che tanto bene ha fatto lo scorso anno nonostante l’annus horribilis dei rosanero.

Qualcosa che non si può acquistare sul mercato di gennaio…

Salute. Secondo un vecchio e sempre attuale modo di dire, la cosa più importante (ma anche il regalo più bello da ricevere a Natale) è la salute. La rosa a disposizione di Pecchia, tra infortuni di natura traumatica e infortuni di natura muscolare, ha già registrato ben 16 problemi fisici, che hanno impedito alla squadra di esprimersi al top.

Insomma qualche sacrificio sul mercato di gennaio bisognerà farlo!

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008