Natale al Novantesimo – Cosa serve sotto l’albero della Lazio

Sede del mercato di gennaio
Hotel dove si svolge il mercato di gennaio

Benvenuti in una nuova puntata di “Natale al Novantesimo“, rubrica che stiamo portando avanti noi di Novantesimo. Dopo aver già analizzato diverse squadre di Serie A, oggi ci focalizzeremo maggiormente sugli obiettivi della Lazio in vista del mercato di gennaio.

La squadra biancoceleste, dopo il tormentone Bielsa, dall’estate del 2016 ha trovato una propria continuità grazie al lavoro svolto dal tecnico Simone Inzaghi. Dopo la scorsa stagione ricca di note positive, tra cui la conquista della finale di Coppa Italia contro la Juventus e la vittoria della Supercoppa Italiana sempre contro i bianconeri, ad oggi la squadra capitolina è chiamata al grande salto.

Attualmente in campionato la Lazio si trova al quinto posto con una partita da recuperare: la vittoria in casa della Juventus e le ottime prestazioni messe in atto contro le diverse squadre hanno amplificato l’entusiasmo all’interno del proprio ambiente, portando l’intero staff tecnico e societario a puntare verso obiettivi che ad inizio stagione sembravano abbastanza lontani.

Cosa vorrebbero trovare i tifosi della Lazio sotto l’albero di Natale? Cosa si cerca per il mercato di gennaio…

– Il ritorno in Champions League: dopo aver raggiunto l’Europa League nello scorso campionato, l’ambiente laziale vuole tornare tra le grandi ddel continente. Il cammino in campionato, al momento, sembra essere quello giusto per raggiungere tale obiettivo.

– Un vice-Immobile: la società capitolina, nella prossima sessione, ovvero quella invernale, è chiamata a colmare diverse lacune che la rosa a disposizione dell’ex attaccante evidenzia. Caicedo, attuale sostituto di Immobile, sembra non dare le giuste garanzie; Tare non ha mai nascosto il suo interesse nei confronti di Kownacki della Sampdoria, seguito dallo stesso Ds già dai tempi del Lech Poznan.

Rimanendo sul fronte giovani il ds, ex attaccante di Lazio e Brescia, ha seguito da vicino il gioiello del Vitesse Milot Rashica, nato nel Kosovo nel 1996. Tare, di solito, è lla ricerca sempre di giovani talenti vista la sua fiducia nei confronti degli agenti, uno degli esempi più eclatanti è l’acquisto di Milinkovic-Savic coordinato con l’agente Kezman.

Impegno costante in Europa League: dopo aver superato il girone da prima della classe, la Lazio vuole continuare il proprio percorso in tale competizione puntando, naturalmente, alla vittoria. Il sorteggio di Nyon relativo agli accoppiamenti dei sedicesimi ha riservato ai capitolini, a differenza di altre sfide, un partita sulla carta abbordabile contro la Steaua. Con un po’ di fortuna negli abbinamenti, i biancocelesti possono fare strada: attualmente sembrano essere l’undici più accreditato dopo le primissime big.

Insomma Lotito, con qualche cessione già in testa per giugno, nel mercato di gennaio dovrà chiudere qualche operazione.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008