Natale al Novantesimo – Cosa serve sotto l’albero del Sassuolo

Sede del mercato di gennaio
Hotel dove si svolge il mercato di gennaio

Benvenuti in una nuova puntata di “Natale al Novantesimo“, rubrica che proponiamo noi di Novantesimo. Dopo aver visto i desideri in vista del mercato di gennaio di Roma ed Hellas Verona, tocca ora al Sassuolo.

L’addio di Di Francesco al termine della scorsa stagione è stato un duro colpo da digerire per i neroverdi, che in avvio hanno subito parecchio la rivoluzione in panchina e l’approdo di Bucchi. Dopo aver ottenuto solo 11 punti in 14 giornate, in netta controtendenza rispetto alle ultime stagioni, il tecnico romano è stato rimpiazzato dal veterano Giuseppe Iachini, che ha ottenuto 6 punti in 3 giornate di campionato ed ha permesso così alla squadra di allontanarsi dalle pericolose sabbie mobili della zona retrocessione.

Il cambio in panchina ha solamente spostato l’attenzione di alcuni dei problemi degli emiliani, in primis il calo di rendimento di molti elementi chiave, in particolare i due centrali, Acerbi e Cannavaro, che stanno subendo gli effetti del tempo. L’impresa di tornare in Europa dopo quanto fatto due anni fa appare irripetibile ora come ora, ma una salvezza tranquilla è più che alla portata per il club del patron Squinzi.

Cosa vorrebbero trovare i tifosi del Sassuolo sotto l’albero di Natale? In vista del mercato di gennaio…

Un difensore centrale. Come detto in precedenza, il tempo passa anche per Paolo Cannavaro, che presto potrebbe addirittura salutare. In caso di addio, i neroverdi dovranno andare necessariamente sul mercato per assicurarsi un rimpiazzo adeguato: un obiettivo realistico potrebbe essere Luca Caldirola, 26enne centrale che sta trovando poco spazio al Werder Brema.

Fiducia nei giovani. Nel Sassuolo ci sono tanti giovani interessanti, tra i quali Adjapong, Lirola, Cassata, senza dimenticare Sensi e Mazzitelli. Avere il coraggio di schierarli con continuità potrebbe permettere di gettare le basi per un futuro radioso per la squadra emiliana.

Mentre quest’ultimo non si può acquistare sul mercato di gennaio..

Il vero Berardi. Nello scacchiere perfetto di Di Francesco, l’uomo che faceva la differenza era spesso Domenico Berardi. L’ala calabrese quest’anno ha realizzato solamente due gol tra campionato e Coppa Italia e sta giocando al di sotto delle proprie potenzialità. Un suo ritorno al top potrebbe invertire nettamente la rotta in casa Sassuolo.

Buon mercato di gennaio e buon Natale!

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008