Natale al Novantesimo – Cosa serve sotto l’albero del Chievo

Sede del mercato di gennaio
Hotel dove si svolge il mercato di gennaio

Benvenuti a una nuova puntata di “Natale al Novantesimo”, rubrica ideata e sviluppata da noi di Novantesimo, abbiamo esordito con il Milan, arriva il mercato di gennaio.

La squadra protagonista della puntata odierna è il Chievo di Rolando Maran, squadra che lotta ogni anno per ottenere una salvezza tranquilla, raggiungendola senza troppi patemi da ormai diverse stagioni.
I clivensi in questa prima parte di campionato stanno rendendo appieno secondo le proprie aspettative iniziali, dal momento in cui sono a 21 punti, a +10 dalla zona retrocessione, rappresentata dai 10 punti della Spal.

La salvezza, salvo catastrofici eventi, è un traguardo che può essere raggiunto anche già a partire dagli inizi del mese di marzo, oltrepassando la soglia dei classici “40 punti”. Di conseguenza, il Chievo potrebbe eventualmente ambire anche a qualcosa in più, come ad esempio il piazzamento finale nella parte sinistra della classifica, sebbene per farlo ci sarà bisogno di rinforzare una rosa già rodata e quasi completa. Il mercato di gennaio è sempre più vicino, quindi…

Cosa vorrebbero trovare i tifosi del Chievo sotto l’albero?

– Com’è già noto da tempo, il Napoli farà rientrare alla base l’attaccante Roberto Inglese con sei mesi d’anticipo, dunque i clivensi riceveranno una bella mazzata in avanti con l’addio del proprio giocatore di riferimento.

Le vie per trovare il sostituto dell’ex attaccante del Carpi sono due: in primis c’è Stipe Perica, il quale non trova spazio con Oddo, poiché davanti a lui ci sono Maxi Lopez e Lasagna, dunque potrebbe accettare volentieri un’eventuale partenza per raccogliere minutaggio; in alternativa, si potrebbe strappare un prestito con eventuale diritto di riscatto dal Bologna per Bruno Petkovic, attaccante classe 1994 chiuso in rossoblu da Destro, Palacio e Okwonkwo.

– Nelle scorse settimane Maran ha perso Lucas Castro per un brutto infortunio che lo terrà fuori almeno fino ad inizio febbraio. Di conseguenza, urge una mezz’ala con caratteristiche simili al “Pata”, dunque un centrocampista tecnico ma al contempo di corsa e grinta. Un’idea stuzzicante potrebbe essere Valerio Verre, attualmente alla Sampdoria, il quale non riesce a giocare con continuità a causa della folta concorrenza.

– Un problema ricorrente per il Chievo nel corso degli anni è stata la scarsa efficienza offensiva della squadra, che ha spesso prodotto poco in avanti. L’ideale sarebbe un salto di qualità da parte di Valter Birsa, il quale dovrebbe aiutare maggiormente i due attaccanti, specie il rientrante Riccardo Meggiorini, affamato dopo i tanti infortuni.

Una sorpresa? L’esplosione di Mariusz Stepinski, già andato in gol nonostante i soli 91 minuti accumulati finora.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008