#NapoliRoma 2-4 – Brutto stop partenopeo al “San Paolo”, la Roma trionfa e fa un favore alla Juventus, Dzeko irresistibile

Dzeko

Brutta battuta d’arresto del Napoli, che perde 4-2 contro la Roma tra le mura amiche e vede ridimensionati i suoi sogni tricolore. Insigne illude trovando il vantaggio dopo 6 minuti, poi Under pareggia dopo un minuto, quindi è Dzeko-show, che con una splendida doppietta getta nello sconforto i padroni di casa, che capitolano col 4-1 di Perotti. Ininfluente il 2-4 di Mertens nel recupero.

Il primo squillo è degli ospiti: Perotti riceve sul secondo palo un cross di Nainggolan, ma di testa manda alto, era un’ottima occasione. Dopo soli 6 minuti il Napoli si porta avanti con Insigne, che riceve un cross basso da Mario Rui e gira sul secondo palo battendo Alisson (tiro che ha subito una leggera deviazione). La Roma non subisce il contraccolpo e lo dimostra siglando subito il clamoroso pareggio con Under, che viene ben pescato a destra da Nainggolan, sul filo del fuorigioco, e calcia trovando la deviazione di Rui: ne esce una palombella che non dà scampo a Reina. Il Napoli si riversa in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio, trovando un ottimo Alisson che al 17′ salva su un tiro al volo di Insigne e Manolas che si butta per salvare su Zielinski che si era fiondato sulla ribattuta. Al 26′ arriva la doccia fredda per il “San Paolo” col vantaggio della Roma: Florenzi conclude una bella manovra d’attacco dei suoi crossando in mezzo per Dzeko che lascia secco Reina incrociando di testa.
Al 31′ Mertens prova a reagire con un gran diagonale deviato da Manolas in angolo, mentre una decina di minuti dopo Alisson si oppone a insigne, che ben servito da Callejon prova la conclusione all’altezza del dischetto. La Roma riesce a controllare sino al rientro negli spogliatoi, che avviene senza recupero sull’1-2.

Al quinto della ripresa Callejon manda alto su una ribattuta da tiro di Mertens. Verso l’ora di gioco il portiere giallorosso vola su Insigne, mentre poco dopo Callejon coglie il palo direttamente da calcio d’angolo. Al 66′ il Napoli ci prova ancora: Insigne taglia verso il centro e calcia a giro sul secondo palo, fuori di un soffio. Al 72′ Dzeko smorza i sogni di rimonta degli azzurri siglando il 3-1 con un fantascientifico sinistro a giro che si infila sul palo più lontano, cala il gelo al “San Paolo”. Dopo 4 minuti Alisson fa rischiare l’esaurimento nervoso agli avversari dimostrandosi insuperabile su Insigne, che ci prova due volte da posizione ravvicinata, trovando sempre la risposta dell’estremo difensore sul proprio palo. Al 79′ Mario Rui colpisce la palla col tacco in modo sciagurato, servendo un pallone in mezzo per Perotti, che ringrazia e fa il 4-1 da dove non poteva sbagliare. All’84’ punizione in area per un tocco di Alisson su un “retropassaggio” di Pellegrini che stava per diventare un autogol sotto la traversa: Florenzi salva sulla linea sulla conclusione di Mertens, sugli spalti non sanno più a che santo votarsi. Nel recupero c’è tempo solo per la rete di Mertens, che insacca da fuori, ma la sostanza non cambia.

NAPOLI – ROMA 2-4 (1-2)

Napoli (4-3-3): Reina 5.5; Hysaj 5.5, Albiol 5, Koulibaly 6, Rui 5; Allan 5.5, Jorginho 6 (75′ Milik sv), Zielinski 6 (65′ Hamsik 5.5); Callejon 6, Mertens 6, Insigne 7. All. Sarri 6
A disp.: Rafael, Sepe, Diawara, Machach, Maggio, Milic, Ounas, Rog, Tonelli.

Roma (4-3-3): Alisson 7.5; Florenzi 7, Manolas 7, Fazio 6.5, Kolarov 6; Nainggolan 6.5, De Rossi 6.5 (88′ El Shaarawy sv), Strootman 6; Under 7 (72′ Gerson 6), Dzeko 8, Perotti 6.5 (Pellegrini sv). All. Di Francesco 6.5.
A disp.: Lobont, Skorupski, Capradossi, Defrel, Gonalons, J. Jesus, Peres, Schick, Silva.

ARBITRO: Davide Massa (Imperia)

MARCATORI: 6′ Insigne (N), 7′ Under (R), 26′ Dzeko (R), 73′ Dzeko (R), 79′ Perotti (R), 91′ Mertens (N)

AMMONITI: Mertens (N), Fazio (R), Dzeko (R)

ESPULSI: –

NOTE: Recupero 3′ st

TOP 90ESIMO – Dzeko: doppietta composta da un impeccabile colpo di testa e un tiro a giro col sinistro che ha fatto stropicciare gli occhi a tutti i tifosi romanisti, serata da ricordare.

FLOP 90ESIMO – Rui: comincia alla grande con l’assist per Insigne, ma finisce nel peggiore dei modi, col colpo di tacco con cui serve il 4-1 a Perotti.

CONDIVIDI