Torna il campionato e per la settima giornata si sfideranno Napoli e Cagliari, nel lunch match di oggi alle 12.30 allo Stadio San Paolo.

Come arriva il Napoli: Sei vittorie su sei in questo inizio di campionato per il Napoli. Il sodalizio partenopeo occupa adesso la prima posizione in classifica, insieme alla Juventus, ed ha anche il miglior attacco del torneo. Reduce dal successo di Champions League contro il Feyernood, il Napoli non vuole perdere i primi punti proprio al San Paolo, in un match che sulla carta è sicuramente abbordabile. Malgrado i tanti impegni ravvicinati, Maurizio Sarri non sembra essere intenzionato ad effettuare un massiccio turnover. Al massimo potrà rifiatare Hysaj, in ballottaggio con Maggio sulla fascia destra di difesa. Al centro sembrava potesse esserci la terza presenza consecutiva di Maksimovic, ma le ultime indiscrezioni danno un Albiol già pronto per giocare dal primo minuto, lo spagnolo ha dunque smaltito il problema alla schiena che l’ha tenuto fuori dagli ultimi due incontri. Dal centrocampo in su non si cambia nulla: via coi titolarissimi, a partire dal tridente intoccabile.

Come arriva il Cagliari: Inizio di campionato diverso per gli ospiti che hanno finora collezionato prestazioni altalenanti. Inizio con due sconfitte consecutive (seppur contro Juve e Milan), poi due successi di fila e adesso altre due sconfitte. Sono sei, dunque, i punti collezionati fin qui dagli uomini di Massimo Rastelli, che sono usciti malconci dall’ultimo turno, in cui hanno incassato un secco 2-0 dal Chievo alla Sardegna Arena. Il tecnico dei sardi ha ancora diversi dubbi da sciogliere per quanto riguarda la formazione. Per l’incontro Rastelli dovrà ridisegnare la difesa, dal momento che Pisacane è squalificato e Ceppitelli si è allenato soltanto a parte. Dunque al centro spazio ad Andreolli sicuramente, in coppia con uno tra Romagna e Capuano. Padoin partirà da terzino destro. In attacco partirà dalla panchina Pavoletti a causa di un problema al polpaccio. In attacco dunque, con Joao Pedro trequarti, spazio a Sau senza dubbio, con uno tra Giannetti e Farias. L’alternativa potrebbe essere un 4-4-1-1 con Sau unico riferimento avanzato e Dessena in campo.

PROBABILI FORMAZIONI:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.
A disposizione: Sepe, Rafael, Hysaj, Albiol, Chiriches, Mario Rui, Rog, Diawara, Zielinski, Ounas, Giaccherini.
Allenatore: Sarri

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Andreolli, Romagna, Miangué; Ionita, Cigarini, Barella; Joao Pedro; Sau, Giannetti.
A disposizione: Crosta, Capuano, Dessena, Faragò, Deiola, Daga, Farias, Melchiorri, Pavoletti.
Allenatore: Rastelli

CONDIVIDI
Di Catania, appassionato di calcio a livello internazionale ma interessato a tutti gli sport, passione per il giornalismo sportivo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008