Dries Mertens è stato intervistato da Tuttomercatoweb, il giocatore è stato premiato dalla redazione: “Fa piacere aver vinto, ma il calcio è una cosa di gruppo. E dobbiamo iniziare a vincere come gruppo, lottare l’anno prossimo per una cosa bella: secondo me ci sta”.

Ti aspettavi di fare tanti gol da centravanti?
“È vero, ho fatto tanti gol. Non me l’aspettavo, ma sapevo di poter fare bene e avevo fiducia in me. Ho ripagato il mister, che mi ha messo lì”.

Il futuro è in quella posizione?
“Adesso ho giocato in questo posto per un po’ è mi è piaciuto un sacco. Voglio rimanere lì, ho firmato un contratto per rimanere lì, vediamo”.

Come è arrivata la decisione di rinnovare col Napoli?
“Conosco il club, so che fare e cosa aspettarmi. Mi hanno sempre trattato bene e sono contento lì, perché non rimanere dove sono contento?”

Gran stagione del Napoli, ma lo scudetto l’ha vinto la Juventus.
“Quest’anno sono stati molto forti. Ma l’anno prossimo possiamo lottare, sono sicuro”.

Cosa manca?
“La continuità. Negli ultimi sei mesi abbiamo fatto molto bene, abbiamo fatto più punti di tutti. Dobbiamo ricominciare bene, così come abbiamo chiuso”.

C’è ancora un divario troppo elevato?
“Loro hanno qualità e hanno più soldi di noi. Se un attaccante fa 36 gol e l’anno prossimo gioca per l’altra squadra è difficile. Noi abbiamo la squadra adesso, il presidente ha rinnovato a quasi tutti, questo è importante”.

Come mai i tifosi napoletani ti chiamano Ciro?
“Loro mi chiamano così perché mi piace Napoli, esco tanto e vado a mangiare in città. Questo mi piace”.

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008