Lorenzo Insigne, protagonista dei diversi successi del Napoli in questa stagione, ha commentato la propria infanzia andando anche contro il “credo” partenopeo: “Da piccolo volevo le scarpe di Ronaldo”.

Su tale dichiarazione si è espresso Diego Armando Maradona, ancor’oggi leader indiscusso del tifo azzurro dopo gli straordinari anni passati in terra campana colmi di trofei.

Ecco le sue parole rilasciate ai microfoni de Il Mattino“Non c’è bisogno che si scusi. Anzi, mi dispiace che non abbia vissuto suo padre e che hanno vissuto Napoli e i napoletani come li ho vissuti io. Lui aveva come idolo Ronaldo e Ronaldinho perché quelli erano i modelli dei suoi tempi, ma va bene così. È giusto però che Lorenzo sappia anche che noi abbiamo dato la felicità ai napoletani, e quindi anche al suo papà, di poter battere il Milan facendogli quattro gol e alla Juventus cinque. Queste sono cose che non potrà mai cancellare nessuno. Maradona è di Napoli e dei napoletani”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.