Napoli, Insigne: “Con Ancelotti si apre un nuovo ciclo, ho sempre desiderato lavorare con lui”

insigne
Lorenzo Insigne

L’attaccante del Napoli Lorenzo Insigne ha concesso un’intervista al Corriere dello Sport dove ha parlato di diversi argomenti, da Sarri ad Ancelotti, oltre a rilasciare un parere su Koulibaly e Hamsik.

Insigne, qual è stata la prima reazione dopo che ha saputo che Ancelotti avrebbe sostituito Sarri?
Ho scoperto la notizia attraverso tv e giornali. Sono contento per l’arrivo di Ancelotti che è un grande allenatore e ha vinto tanto. Vederlo al Napoli mi fa un effetto incredibile. Al tempo stesso però bisogna dare merito a Sarri che in tre anni ha fatto cose straordinarie e con lui il Napoli è cresciuto tantissimo. Se qualcuno di noi calciatori ha richieste da altri club, il merito è suo. Ora però si apre un altro ciclo con un nuovo allenatore al quale faccio un in bocca al lupo perché si imponga anche al Napoli”.

La mossa di De Laurentiis l’ha spiazzata? 
Sì perché ci aspettavamo che Sarri rimanesse, ma il presidente ha fatto la sua scelta. Personalmente sono contento che sia arrivato Ancelotti perché sono sempre stato desideroso di lavorare con lui. Ha già lavorato in grandi squadre e con grandi campioni. Da uno così c’è solo da imparare”.

Cosa vi può dare? 
Lui ci insegnerà tanto e ci aiuterà, ma sta a noi calciatori in campo, con le nostre qualità, fare i risultati. Ancelotti ci darà stimoli in più perché è un vincente e in carriera lo ha dimostrato. Ora speriamo di farlo insieme”.

Sarri farà bene pure in Premier League? 
“Se siederà sulla panchina del Chelsea sarò contento perché ha fatto bene con il Napoli e il nostro calcio è stato apprezzato da tutti. Gli faccio un grande in bocca al lupo e spero che porti lì la sua mentalità”. 

Sarri però vi vuole portar via Koulibaly… 
Se qualcuno cambierà aria, mi dispiacerà. Koulibaly non lo vuole solo il Chelsea, ma mi auguro che rimanga perché nello spogliatoio siamo un bel gruppo. Se invece qualcuno andrà via, sono sicuro che Ancelotti conosca tanti giocatori forti e che la società rimpiazzerà chi partirà”.

Quanto le farebbe male la partenza di Hamsik? 
So che Ancelotti lo ha chiamato, ma non so cosa si sono detti. L’addio di Marek sarebbe una brutta notizia per tutto la piazza perché ormai dopo 10 anni è napoletano”.

Ancelotti ha chiamato anche lei? 
Sì, ha telefonato anche a me e altri compagni. E’ stato un modo per salutarmi e mi ha fatto piacere. Mi ha detto di stare tranquillo perché possiamo fare grandi cose se partiamo con la testa giusta”.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008