Napoli, Iezzo: “Se Sarri allenasse la Juventus non si comporterebbe così”

Gennaro Iezzo

Frutto di ben sei stagioni con la maglia azzurra tra Serie C, Serie B e Serie A, Gennaro Iezzo è da considerare senza dubbio una delle bandiere del Napoli post fallimento, vista la sua presenza in ogni tappa della scalata azzurra verso l’élite italiana.

L’ex estremo difensore partenopeo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Televomero, nel corso della trasmissione “Goal Show”, partendo dalle discusse parole di Maurizio Sarri dopo Inter-Napoli: “Se un club vuole diventare grande deve curare tutto e il Napoli, purtroppo, non riesce a crescere sotto questo aspetto. Fa fatica a migliorare la sua immagine. Secondo me, se Sarri fosse stato l’allenatore della Juventus non si sarebbe espresso così.

Reina andrà al Milan, ad agosto avrà 36 anni e non poteva di certo rifiutare un contratto del genere. Detto ciò, sono convinto che giocherà fino alla morte le partite che restano. Spero solo che non incappi in qualche errore perché poi sarebbe difficile risollevare il morale di tutti.

Chiosa finale sul pareggio di San Siro con l’Inter: “E’ stato un pareggio che è servito davvero poco al Napoli, l’Inter si è limitata a chiudersi dietro. Secondo me Sarri doveva togliere Callejon perché non aveva la profondità”. A riportare è itasportpress.it.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese.