Napoli, Cannavaro al miele: “Qui c’è il mio cuore. Ho portato via una zolla dal campo”

Il ritorno negli stadi dove hanno vissuto momenti forti è sempre emozionante per un calciatore, specie se si è passati praticamente tutta una vita lì.

E’ il caso di Paolo Cannavaro, che ieri ha riassaporato il terreno di gioco del San Paolo nel match (purtroppo perso per 3-1) contro il Napoli. Il suo amato Napoli. Anche se l’avventura in azzurro non finì nel migliore dei modi, il difensore del Sassuolo è troppo legato al club ed alla città partenopea per non emozionarsi.

Intervenuto ai microfoni dei giornalisti al termine della partita, Cannavaro ha infatti regalato parole bellissime a questa squadra: “Confesso che ho portato via una zolla del terreno del San Paolo. Qui c’è il mio cuore e potrei non tornare più a giocare qui, rimanere nel cuore della gente è la mia più grande vittoria. Il Napoli è la perfezione. L’unico difetto degli uomini di Sarri può essere la rosa corta. Dal nostro punto di vista ritengo che il Sassuolo abbia fatto una buona gara anche se gli avversari sono riusciti a giocare intelligentemente gestendo il risultato”.
Le dichiarazioni sono state riportate da canalesassuolo.it.

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.