Napoli, Allan: “CR7? Il suo arrivo è molto importante ma non si vince da soli”

allan

Reduce da una grande annata con la maglia del Napoli, il centrocampista Allan ha risposto a varie domande, poi riportate dal portale brasiliano Lance.com.br: “Abbiamo avuto un buon cammino pre-campionato, abbiamo lavorato duro. Stiamo provando a mettere in pratica quanto più velocemente possibile ciò che ci chiede il nuovo allenatore, non possiamo già pensare allo scudetto però vogliamo partire bene e guardare partita dopo partita. Se poi saremo in una buona posizione, allora lo scudetto diventerà uno dei nostri obiettivi”.

Sulle due milanesi: “Inter e Milan sono due società che hanno una grande storia nel calcio italiano ed internazionale. Hanno passato dei brutti momenti, ma hanno investito molto e stanno tornando per lottare affinché abbiano un posto in Champions League. È una cosa buona per il campionato italiano, che torna ad essere competitivo come un tempo, un torneo in cui vogliono esserci i migliori calciatori. Con il ritorno di Inter e Milan, ed i loro acquisti, lo spettacolo del campionato non può che aumentare”.

Su Cristiano Ronaldo: “Il suo arrivo in Italia aumenta la visibilità del torneo e regala un motivo in più per competere. Certo, è importante avere in Italia il calciatore che per cinque anni è stato insignito del titolo di migliore al mondo: dimostra il fatto che i club stanno tornando a spendere e vogliono lottare per i trofei. L’arrivo di Cristiano Ronaldo è molto importante, dà molta qualità alla Juventus ma un solo giocatore non può vincere da solo il campionato. Noi pensiamo a noi stessi, faremo ciò che abbiamo sempre fatto e proveremo a lottare con la Juventus”.

Sui suoi connazionali che nella storia hanno vestito la maglia del Napoli: “Il Napoli ha una storia molto buona con i brasiliani, penso a Careca ed Alemao che hanno vinto titoli con la maglia del club e ne hanno fatto la storia: vorrei seguire le loro orme. Jorginho era un calciatore molto importante per noi ma è andato via: con gli altri ragazzi che abbiamo in rosa sopperiremo nel modo migliore al suo addio. Abbiamo calciatori molto buoni che ci aiuteranno a fare un grande campionato”.

Sulla sua esperienza in Italia: “Credo che la mia esperienza di sette anni in Italia non possa che aiutarmi, è ovvio che anno dopo anno ne guadagno in esperienza e ciò non può che aiutare. È il mio quarto anno al Napoli e i calciatori che hanno maggiore esperienza aiutano chi arriva al club affinché possano migliorarsi e sentirsi parte della squadra. Non c’è dubbio, l’ultima stagione è stata molto positiva per me. Abbiamo sempre provato a migliorare e lo faremo anche quest’anno. Proverò duramente a diventare un calciatore ancora più continuo, a migliorare i miei numeri, affinché possa aiutare il Napoli a lottare per i vertici del campionato italiano”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008