Si è appena concluso il sesto giorno ‘mondiale’, con i due match del Girone H, con risultati sorprendenti a favore di Giappone e Senegal, e con la prima partita della seconda giornata tra Egitto Russia. Vediamo nel dettaglio cos’è successo.

GIAPPONE – COLOMBIA 2-1

Pronti via ed il Giappone oltre ad essere in superiorità numerica, passa subito in vantaggio al 4′ con Kagawa, bravissimo dagli 11 metri a battere Ospina. I ‘cafeteros’ non mollano e trovano il pari su punizione con Quintero ma nella ripresa i nipponici spingono e tornano su con Osako. Il match termina così, con la prima vittoria di una squadra asiatica su una squadra sudamericana nella storia dei Mondiali.

SENEGAL – POLONIA 2-1

Stesso girone, stesso risultato e stessa sorpresa. Nel secondo match di giornata il Senegal di Mane riesce a battere la Polonia di Lewandowski. Vantaggio degli africani nel primo tempo grazie ad un autogol di Thiago Cionek, difensore della SPAL. La difesa della Polonia non sembra nella giornata giusta e lo conferma nella ripresa, con un regalo per Niang che va a siglare il momentaneo 2-0 a porta vuota. Nel finale riapre i giochi Krychowiak con un grande colpo di testa, ma i polacchi non riescono a trovare il pari.

RUSSIA – EGITTO 3-1

Altra grande vittoria per i padroni di casa, che spinti sulle ali dell’entusiasmo battono l’Egitto di Salah e blindano matematicamente la qualificazione agli ottavi di finale. Nella prima frazione nessuna emozione ma ad avvio ripresa serve un autogol di Fathi per sbloccare il risultato. Come già avvenuto contro l’Arabia, la Russia dilaga dopo il vantaggio e prima Cheryshev, capocannoniere della competizione con Ronaldo, e poi Dzyuba, alla seconda rete con una grande finalizzazione, chiudono momentaneamenta la pratica Egitto. Nel finale gli africani riaprono le danze con Salah, che conquista un rigore e batte Akinfeev.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008