Si sono concluse tutte e tre le gare in programma oggi che hanno coinvolto l’intero Gruppo C più una sfida del Girone D. Andiamo a vedere nel dettaglio i risultati di questa nona giornata dei Mondiali FIFA Russia 2018:

DANIMARCA-AUSTRALIA 1-1 – Partita fondamentale per i Socceroos che dopo la sconfitta per 2-1 contro la Francia sono quasi obbligati a vincere contro i danesi, che possono permettersi qualche lusso in più dopo la vittoria di misura contro il Perù.
Nonostante ciò sono i ragazzi di Hareide a passare in vantaggio grazie ad una grande azione culminata con il bolide di Eriksen al 7′.
Alla rete del gioiello del Tottenham ci ha pensato Jedinak dal dischetto mezz’ora dopo: decisivo ancora una volta il VAR che vede il tocco di mano in area di Poulsen.
La partita si conclude 1-1 con l’Australia chiamata al tutto per tutto contro il Perù mentre la Danimarca dovrà consolidare o addirittura migliorare la propria posizione se dovessero fare risultato contro la Francia.

FRANCIA-PERU’ 1-0 – Minimo sforzo, massimo risultato: continuano a non brillare i Blues di Deschamps che però riescono a mettere in cascina altri 3 punti dopo quelli conquistati contro l’Australia, blindando di fatto la qualificazione agli ottavi di finale. Decisiva la rete di Mbappé al minuto 34 nel corso del primo tempo, dove la Francia si è presentata più volte nella metà campo dei peruviani. La seconda frazione invece ha visto protagonista la squadra sudamericana che prende campo tanto da colpire il palo con un gran tiro di Aquino al 50esimo. Nulla da fare dunque per il Perù che nonostante due partite più che discrete non riesce ad ottenere nemmeno un punto, salutando anzitempo la competizione.

ARGENTINA-CROAZIA 0-3 – Disastro Albiceleste che crolla sotto i colpi dei croati, protagonisti di un tris pesantissimo anche per la differenza reti. Il primo tempo si conclude a reti bianche e a sbloccare la gara ci ha pensato Rebic al 53′, bravo a coordinarsi e scaraventare in rete al volo dopo un errore a dir poco clamoroso di Caballero che sbaglia in maniera pazzesca il rinvio. Al minuto 81, quando l’intera Selección pensava a pareggiare la gara, il centrocampista del Real Madrid Luka Modric raddoppia con un gran tiro da fuori ma è ancora una volta complice l’estremo difensore argentino che sbaglia il tempo del tuffo. Il 3-0 arriva al 91esimo in virtù della rete segnata da Rakitic. La Croazia strappa il biglietto per gli ottavi mentre l’Argentina è con un piede e mezzo fuori dalla manifestazione, non più padrona del proprio destino.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008