Vincenzo Montella, tecnico del Milan, si è concesso ai microfoni di Milan TV dopo il 2-0 inflitto alla SPAL.

“È una vittoria preziosa e meritata. Dobbiamo giocare con più continuità nell’arco dei 90 minuti per gli obiettivi dichiarati. Nel finale abbiamo controllato la partita, ma abbiamo corso un po’ troppo. Una squadra matura capisce che siamo alla quinta partita in pochissimi giorni ed era da gestire in modo un po’ diverso da parte dei calciatori. Però volevano fare gol tutti e questo è un bene. Oggi non era facile, la SPAL ha giocato con grande ordine. È una squadra completa nella sua dimensione. Abbiamo tirato diverse volte verso la porta, dobbiamo essere più risolutivi. Però la squadra dava la sensazione di essere in partita e saper cosa fare, anche in difesa”.

Su Biglia: “Lo stadio è abituato bene e lo sa bene. Ha fatto una grandissima prestazione, è un calciatore preziosissimo e intelligente. L’ho tolto perché vedevo che si trascinava un po’ dopo il pestone del primo tempo”.

Sui rigoristi: “Ho dei bravi rigoristi, ne assegno sempre due a inizio partita ed erano Kessie e Rodriguez”.

Sulla Sampdoria: “È una squadra super organizzata con un bravissimo allenatore che l’anno scorso ci ha fatto soffrire sul piano del risultato. È una trasferta che temo molto, come coefficiente di difficoltà del livello di quella con la Lazio. Hanno meccanismi ben riconoscibili”.

CONDIVIDI