Gara pazzesca quella andata in scena a San Siro tra Milan e Rijeka, dove gli ospiti sono riusciti all’85’ e al 90′ a recuperare le due reti di svantaggio per poi vedersi sfumare tutto tre minuti più tardi grazie al match-winner Cutrone.

I primi sei minuti di gara vedono Heber del Rijeka scatenato, capace di andare vicino al goal per ben due volte ma senza ottenere i risultati sperati. Subito dopo torna la “normalità” con il Milan che prende le redini del gioco e al 14esimo Andre Silva, dopo aver superato un avversario, colpisce sul secondo palo aprendo le marcature. Poco prima del duplice fischio Bradaric colpisce malamente Calhanoglu, costretto a rimanere negli spogliatoi per il dolore. Secondo tempo dunque che parte subito con l’entrata di Bonaventura ma soprattutto con la rete al minuto 54 di Mateo Musacchio, bravo e fortunato a trovarsi al posto giusto dopo il colpo di tacco involontario di Bonucci in area. Nonostante la rete del raddoppio il Rijeka non perde le speranze e trova il goal del 2-1, accorciando le distanze grazie ad Acosty che supera facilmente Bonucci per poi vincere un rimpallo con Donnarumma, uscito oltre l’area per evitare (invano) la rete. Galvanizzati dalla rete a cinque dal 90esimo, gli ospiti conquistano un calcio di rigore al minuto 89: l’intervento sconsiderato di Romagnoli su Crnic non lascia dubbi al direttore di gara. Dal dischetto si presenta Elez, freddissimo nel battere Donnarumma e realizzare un clamorso 2-2. Ma l’emozioni non sono finite e al 93esimo Borini si improvvisa assistman servendo un pallone geniale a Cutrone che, davanti a Sluga, non si fa prendere dall’emozione e riesce ad avanzare e riportare il Milan in vantaggio.

MILAN (3-5-2): Donnarumma 5.5; Musacchio 6.5, Bonucci 5, Romagnoli 5; Abate 6, Locatelli 5.5, Calhanoglu 6 (46′ Bonaventura 6), Kessié 6 (70′ Mauri 6), Borini 6.5; Cutrone 6.5, André Silva 6.5.

RIJEKA (4-4-2): Sluga 6; Vesovic 6, Elez 6, Zuparic 5.5, Zuta 6; Kvrzic 6 (59′ Acosty 6.5), Misic 6, Bradaric 5.5, Heber 6; Puljic 5.5, Pavicic 6 (71′ Males 6).

Arbitro: Orel Grinfeld

MARCATORI: Andre Silva al 14′ (MIL), Musacchio al 54′ (MIL), Acosty all’85’ (RIJ), Elez su calcio di rigore al 90′ (RIJ), Cutrone al 93 (MIL)

AMMONITI: Bradaric (RIJ)

ESPULSI: –

TOP 90ESIMO – Cutrone 6.5: Ancora una volta Patrick. Sacrificio e goal decisivo consegnano al giovane attaccante del Milan il premio di migliore in campo. Rendimento invidiabile.

FLOP 90ESIMO – Romagnoli 5: Non è la prima volta quest’anno che compie gravi errori. Stavolta causa il rigore del 2-2 dopo aver perso palla.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008