Milan, un pool di avvocati è al lavoro per scongiurare l’esclusione dall’Europa League

Nei giorni scorsi la UEFA ha deciso di respingere il Settlement Agreement presentato dai dirigenti del Milan, destando non poche perplessità sulla nuova proprietà insediatasi a Milanello.

Stando a quanto riportato da Premium Sport i rossoneri stanno correndo ai ripari per evitare una delusione dalla prossima Europa League, che sarebbe molto nociva sia per il brand ma anche per la casse del club; i dirigenti del club meneghino si sono affiancare da un gruppo di avvocati, per collaborare alla stesura di una nuova documentazione da presentare alla camera di giudizio della UEFA.

Ma non finiscono qui le novità: nel corso dell’ultimo consiglio d’amministrazione infatti è stato statuito un nuovo aumento di capitale, nonostante non sembrasse una pratica molto urgente: pare inoltre che il presidente Yonghong Li sia stato sollecitato con una lettera ad immettere i dieci milioni di un’altra tranche in cinque giorni, dal momento che se non dovessero essere rispettate le tempistiche prestabilite, a partire dal 15 ottobre Elliot potrebbe acquisire le quote societarie di maggioranza.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008