Il Milan sembra finalmente aver trovato un buon livello di stabilità societaria dopo l’acquisizione da parte del Fondo Elliott a seguito della precedente ed infelice gestione cinese.

In giornata è trapelata l’indiscrezione, riportata anche dalla Gazzetta dello Sport, che suggerisce l’ingresso nel club di un gruppo di investitori arabi. Si tratta di una voce non confermata, soprattuto dall’ambiente Rossonero, ma che merita comunque di essere attenzionata: un colosso come Elliott non avrebbe apparentemente bisogno di un nuovo ingresso societario, sopratutto dal punto di vista economico, ma trattandosi di una quota di minoranza non superiore al 30%, si riuscirebbe a diminuire alcuni onerosi costi di gestione attualmente a carico del fondo americano.

Non si conosce ancora il nome del presunto gruppo interessato ad entrare in affari con il Milan. Elliott ha comunque dimostrato di essere una garanzia, ma ciò non esclude la possibilità di avvalersi del supporto di alcuni soci in futuro.

CONDIVIDI