Milan, si riapre il discorso stadio: Scaroni scende in campo

CORI RAZZISTI – ULTRAS INTER SOLIDALI CON MILAN – ABETE RISPONDE A GALLIANI: NORMA EUROPEA

Si riapre uno spiraglio per la costruzione dello stadio di proprietà per il Milan. Relativamente alla questione, stavolta, il presidente Paolo Scaroni si è mosso in prima persona.

La realizzazione, scrive Milano Finanza, dell’ipotetica nuova casa rossonera è legata al progetto di riqualificazione e sviluppo immobiliare dell’area di Milano Sesto. In realtà il progetto era già stato presentato al Milan quando ancora c’era Silvio Berlusconi al comando, ma poi il discorso finì nel dimenticatoio.

Ora, invece, il numero uno del Milan è sceso in campo ed ha già avviato i contatti con il management di MilanoSesto, nello specifico con Paolo Romani, vicepresidente e consigliere delegato della società che gestisce il cantiere e che fa riferimento all’imprenditore Davide Bizzi (46,7%), affiancato dal gruppo saudita Fawaz (25%), dalla Sorgente di Valter Mainetti (12,5%), dalle coop locali (8%) e dal brand di moda Les Copains (4,98%). In contemporanea anche la società MilanoSesto ha avuto un faccia a faccia con quelli di Intesa Sanpaolo per la messa a disposizione di 400 milioni di euro tra debito, equity e magari anche altri strumenti finanziari.

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.