Grazie alla straordinaria campagna acquisti, i tifosi del Milan adesso sognano in grande: la vittoria dell’Europa League, il ritorno in Champions, lo Scudetto. Ma il Milan può realmente lottare subito o è necessario un anno di transizione? A tal proposito Andrea Pirlo, intervistato da ‘Repubblica’, non ha dubbi: “Non credo. Quando parti da zero e prendi dieci giocatori nuovi, bravi quanto vuoi, è dura vincere subito. Devi farli giocare insieme, metterli bene in campo. Montella avrà un lavoro stimolante, ma difficile. L’obiettivo sarà arrivare in Champions”.

A proposito di Milan, Allegri e Juventus, Pirlo è tornato sul suo addio ai rossoneri. Colpa di Allegri? “No. Non so cosa sia successo tra loro, io me ne sono andato dal Milan perché ero a fine contratto e volevo un’avventura nuova. Non c’entrava niente, non ho cambiato per colpa sua. Sarei potuto rimanere anche al Milan. Ma sentivo di aver finito un ciclo”.

Infine parla della corsa Scudetto e della sua Juventus: “Tutti gli anni si dice che sarà la volta buona di Roma, Napoli e altre. Poi sappiamo come va a finire… La finale di Champions? Non credo manchi qualcosa in particolare, può capitare di tutto”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008