Inizia l’era Berlusconi in casa Monza. Tanta l’ambizione dell’ex presidente rossonero, che nel pre partita del match contro la Triestina ha espresso i punti del proprio programma societario.

“Il derby in Serie A – riporta Tuttomercatoweb.com – con il Milan non è un sogno. Io sono milanista dalla nascita. Quello che mi ha spinto a dire sì alla possibilità di fare quello che abbiamo fatto è stata questa idea di dare vita ad un modo nuovo di essere dei giocatori e ad un modo nuovo di giocare al calcio.

Perchè anche sul campo ci sono cose che non si devono fare come condizionare gli arbitri. Non si può far finta di aver ricevuto un fallo più forte del reale, non si possono fare tante scene che purtroppo si vedono in tanti stadi e che purtroppo si devono condannare”.