Milan, Rodriguez: “Il calcio italiano è molto difficile. Segnare è complicato”

Ricardo Rodriguez

Non sarà bello a vedersi e, a detta di molti, è in fase calante, ma è risaputo che il calcio italiano, per i veri intenditori di questo sport, è in realtà uno dei più affascinanti a livello mondiale.

Affascinante sì ed in più difficile. A dichiararlo è stato uno dei calciatori quest’anno approdati per la prima volta in Serie A, Ricardo Rodriguez.

Il terzino del Milan, in un’intervista a Forza Milan, non ha potuto fare a meno di notare le differenze con il calcio tedesco dal quale proveniva: “Sono qui da poco tempo, ma posso dire che il calcio italiano è molto difficile, perché tutte le squadre sono compatte e organizzate, segnare in Italia è complicato. In Germania si gioca più a viso aperto. La preparazione atletica? Credo che in Germania fosse più dura, soprattutto all’inizio. Appena mi trasferii dalla Svizzera, al Wolfsburg ho trovato un allenatore molto severo da questo punto di vista, è stata la preparazione più dura che ho mai svolto in carriera”.

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.