Milan, Reina: “Ho accettato il ruolo di secondo, in allenamento do tutto per me e per far crescere Donnarumma”

All’indomani del successo per 5 a 2 contro i lussemburghesi del Dudelange in Europa League, il portiere del Milan Pepe Reina ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Sky Sport nella quale ha parlato del suo compagno di reparto Gigio Donnarumma:

“Quando si è abituati in carriera a giocare sempre, il ruolo del secondo lo accetti ed è diverso. Come un vero professionista, in allenamento do tutto per me stesso e per far crescere ulteriormente Donnarumma, per renderlo ancora più forte: è arrivato il momento in cui lui riesca a dare regolarità, sbagliare il meno possibile e portare tanti punti alla squadra in campionato. Il suo mestiere è quello e tutti noi siamo qui per dargli una mano, non dimentichiamoci mai che ha 19 anni, anche se è nel calcio da anni serve equilibrio nel giudicarlo”. Lo spagnolo ha inoltre parlato del suo allenatore Gennaro Gattuso: “La sua crescita? Sta già andando più veloce rispetto a Sarri: Maurizio è venuto dal basso, ha vissuto le vere domeniche del calcio di provincia per poi arrivare ad altissimi livelli. La personalità è simile per entrambi, persone umili che sanno combattere”.

L’ex numero uno del Napoli ha poi commentato la situazione del suo compagno Higuain: “Ha qualche problema alla schiena da curare meglio, quando dimostrerà di essere pienamente in forma, con quella fame che vedo ogni giorno, non ci sarà spazio per nessun dubbio per la gente che parla male di lui: non è solo tra i più forti in Italia ma al mondo, ora tocca a lui dimostrarlo in campo e portarci ai nostri obiettivi”. Sul gruppo: “Il gruppo è più forte di ogni allenatore, società o dirigente: la squadra vince insieme e perde insieme, superati i momenti difficili poi si diventa sempre più forti, se passiamo questo poi fate attenzione…”.

Infine Reina ha parlato della corsa Scudetto: “Spiace dirlo, ma ha una sola favorita: la Juventus, e l’anti-Juve sono i bianconeri stessi. Se sta bene, vince il campionato ad aprile”, e dei suoi obiettivi personali“Spero di arrivare tra i primi quattro e alzare qualche coppetta… (ride, ndr)”.

CONDIVIDI