Milan, Paquetà: “Sono un giocatore offensivo, spero di seguire Kaka”

E’ stato un giorno importante per il Milan e soprattutto per Lucas Paquetà, nuovo giocatore rossonero presentatosi in giornata nella classica conferenza stampa: “Sono molto felice, ringrazio tutti per la fiducia che hanno nei miei confronti”, le prime parole da milanista dell’ex giocatore del Flamengo.

Un tema trattato non poteva essere quello relativo a Kaka, uno dei giocatori più importanti della storia del Milan e idolo dello stesso Paquetà, come più volte da lui stesso dichiarato: “E’ un grandissimo giocatore, è il mio idolo, è stato uno dei migliori giocatori del mondo, sono solo all’inizio della mia carriera, spero di poter seguire quello che ha fatto lui”.

Nell’affare che ha portato Paquetà in Italia ha rivestito un ruolo decisamente importante Leonardo: “La prima cosa che mi ha detto è il Milan, una grande squadra. Quando il Milan ti chiama attraverso Leo vuol dire tanto, mi ha presentato un progetto importante, e immediatamente con i miei familiari abbiamo deciso che il Milan è il posto giusto per me. Qui è un altro stile di gioco, voglio adattarmi per aiutare tutti per conquistare titoli e vittorie. La squadra ha una grande storia”.

Un particolare dettaglio da non sottovalutare per chi si trasferisce in Italia da un paese estero è il tipo di gioco del nostro campionato, per certi versi differente rispetto a quelli stranieri. Paquetà lo sa: “Ho studiato molte partite della serie A, è un calcio molto fisico e tattico, in Brasile è diverso. Cerco di adattarmi al massimo, di stare attento a tutti i dettagli che gli altri mi insegnano, dando il meglio di me”.

Paquetà ha scelto il numero 39: “E’ il numero con cui ho iniziato al Flamengo. E’ stato il mio primo numero, non è superstizione però mi piace“.

Il giocatore successivamente spiega le sue caratteristiche: “Sono un giocatore tecnico, ho un buon fisico e provo a giocare sia con la palla che senza palla. Sono un giocatore offensivo che cerca di creare gioco, e cerca di arrivare al gol”.

Breve ma importante parentesi sul nuovo allenatore, Gattuso: “Senza dubbio è stato un grande giocatore, giocavo con lui alla Playstation, mi ha accolto molto bene. Mi ha lasciato tranquillo. Spero che sia un grande anno per noi”.

Un’incognita interessante da risolvere è il ruolo che occuperà Paquetà nel Milan: “Vorrei giocare a centrocampo, ma poi giocherò dove mi metterà Gattuso. Penso che quando ha la maglia del Milan addosso deve sentirsi preparato a qualsiasi situazione. Mi hanno preparato per giocare quando Gattuso vuole, voglio essere pronto”.

Prime sensazioni dei suoi nuovi compagni: “Sono stato ricevuto bene sia da Higuain che dagli altri giocatori, spero di poter aiutare tutti gli altri giocatori”, riporta Tuttomercatoweb.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008