Il tecnico del Milan Vincenzo Montella ha da poco terminato la consueta intervista, rilasciata ai microfoni di MilanTv e sostenuta prima della conferenza stampa di rito, che questa volta verrà disputata alla vigilia dell’ultimo match del campionato di Serie A TIM 2016-17 da giocare contro il Cagliari allo Stadio Sant’Elia.
L’allenatore rossonero ha parlato di diversi argomenti inerenti all’ambiente milanista, rilasciando dunque dichiarazioni riguardanti la stagione che si accinge ormai a finire, Gattuso ed alcuni calciatori come Cutrone, Donnarumma e Bonaventura.
Ecco le parole di Montella, riportate anche da MilanNews:

Sulla soddisfazione per la stagione del Milan dentro e fuori dal campo: “Devo dire la verità mi dà più soddisfazione l’identità, lo spirito che si è creato in campo e fuori. Stiamo bene insieme ed è il mio più grande orgoglio”.

Su Gattuso: “Ci siamo confrontati con Rino, gli do il mio grandissimo in bocca al lupo. Da parte mia avrà la massima disponibilità, le porte del mio spogliatoio saranno sempre aperte per lui. Permettetemi di salutare e ringraziare Stefano Nava, per il lavoro svolto e la disponibilità”.

Su Cutrone: “Vediamo se ci sarà spazio per lui, non vorrei darei anticipazioni sui giovani non solo su Cutrone. Perchè dipende dalla partita, dalle esigenze tattiche”.

Sulle 100 vittorie quella che gli ha dato più emozioni: “Ne cito una per squadra, 2-0 al Palermo quando ero a Catania, un 4-2 in rimonta con la Fiorentina sulla Juventus, il derby di Genova 3-2 e Doha per quanto riguarda il Milan”.

Su Donnarumma: “E’ un patrimonio della società e un patrimonio tecnico per la squadra. E’ un calciatore incedibile per noi. Ci sono tanti rumours, qualche giorno fa l’avevo un po’ stuzzicato perchè c’è un affetto forte verso di lui da parte nostra. Ci auguriamo che il ragazzo possa andare in vacanza serenamente e farci stare un po’ più sereni”.

Sul ritorno di Bonaventura: “E’ guarito, deve tornare ad abituarsi al campo. Continuerà a lavorare nei prossimi giorni anche se noi andremo in vacanza. Credo che per lui sia bello assaporare quanto meno la panchina”.

“E’ stata una stagione positiva, arrivo alla fine di questo campionato meno stanco rispetto ad altri campionati. L’aria del Milan e di Milanello mi fa bene. Andiamo a giocarci una partita volendo finire bene. E’ stata una stagione in cui abbiamo avuto un rendimento più o meno costante, anche se abbiamo avuto dei periodi difficili, anche perchè ci son stati tanti cambiamenti. E’ stata un’esperienza importante. Sono contento di tutte le componenti. Son contento di come stiamo programmando”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008