Nel pre partita del match di Europa League tra Milan e Rijeka il direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli ha parlato ai microfoni di Sky Sport della situazione attuale della squadra di Vincenzo Montella. Queste le sue parole, riportate da Calciomercato.com:

DIFFICOLTA’“Sapevamo benissimo che non avremmo dovuto esaltarci troppo così non dobbiamo deprimerci, dobbiamo mantenere l’equilibrio, sarà dura ma gli obiettivi e i risultati dovremo trovarli con l’equlibrio”.

MARRA “Non ci permettiamo di intervenire o sindacare, abbiamo grandissima fiducia in Montella, è un tecnico preparatissimo. E’ una cosa inusuale cambiare preparatore a settembre ma abbiamo fiducia in lui e lo sosterremo in tutto”.

SFIDE “Noi affrontiamo questo trittico di partite impegnativo, è una partita difficile anche per questo motivo. Non dobbiamo dimostrare niente a nessuno, se non a noi stessi e ai nostri tifosi, dobbiamo chiuderci nel nostro mondo Milan, dobbiamo uscire da queste gare avendo dato tutto, poi il risultato lo guarderemo con serenità”.

ANCELOTTI “L’esonero? E’ un dispiacere, ha dimostrato di essere uno dei migliori allenatori al mondo, i tecnici italiani sono importanti, non sappiamo perché sia stata presa questa decisione. Ci dispiace da sportivi, noi abbiamo un allenatore più giovane di Ancelotti ma bravissimo come Ancelotti. Crediamo in questo progetto con Montella e vogliamo arrivare fino alla fine del percorso con lui. Capisco che queste cose per voi siano grasso che cola, ma ognuno fa il proprio mestiere. Noi dalla nostra diciamo che ci teniamo ben stretti Montella”.