Intervistato da Sky Sport, l’ex calciatore del Milan e leggenda del suddetto club Paolo Maldini è ritornato sull’argomento riguarda un suo ritorno in società in veste di dirigente, ruolo che, dopo un periodo di riflessione e dopo diversi incontri con i rossoneri, l’ex terzino ha rifiutato.
Maldini ha affermato che non ha intenzione di ritornare, che non ha cambiato idea, nonostante il closing sia arrivato da più di un mese, e che creda sia giusto così.
Ecco quanto detto:
“Non ho cambiato idea, assolutamente. La decisione è stata presa con il mio comunicato. E sinceramente credo sia stato giusto così. Il closing è arrivato circa un mese fa, ma per quello che mi riguarda non è cambiato nulla, nonostante l’amore per questa società rimanga, insieme all’affetto nei confronti di Berlusconi. Poi c’è la speranza che questo Milan possa tornare a livelli accettabili. C’è stato un incontro che non è andato a buon fine. Io non sono ingombrante. Ho sempre avuto la fortuna di poter esprimere le mie idee, pensando in modo indipendente. E questa mia indipendenza si è creata con la mia carriera, sicuramente non cambio adesso. Bandiere talvolta scomode? In questi casi sì, siamo ingombranti. Non sempre il progetto del singolo coincide con quello della società, anche se per me è stato diverso perché sono sempre stato titolare. Fino alla fine. Dal canto nostro dobbiamo prepararci alla fine della carriera, arrivando pronti a questo momento”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008