Molto probabilmente martedì 19 giugno il Milan conoscerà il proprio futuro. Sarà quello infatti il giorno in cui i rossoneri dovranno presentarsi a Nyon per l’audizione di fronte a cinque membri della camera giudicante dell’UEFA.

A riportarlo è La Gazzetta dello Sport, che spiega anche che potrebbe esserci uno slittamento di circa 48-72 ore.
Nel caso in cui la sentenza fosse sfavorevole, il Milan potrà rivolgersi al Tas di Losanna. Se questo accadesse, sarebbero necessari altri 10 giorni per conoscere il verdetto.
CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio, con il sogno di diventare giornalista. Web content e Social Media Manager per il Napoli Calcio a 5.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008