Milan, lesione al tendine e al polpaccio per Caldara: 3 mesi di stop

Fonte foto: AC Milan - Pagina Facebook

Mattia Caldara è l’oggetto misterioso di questo inizio di stagione del Milan. Dopo essere arrivato in estate nel clamoroso scambio con Bonucci, che è ritornato alla Juventus, il giovane difensore italiano sembrava destinato assieme a Romagnoli a comporre la coppia di centrali dei rossoneri in questa stagione.

Cosi però al momento non è stato, viste le difficoltà ad integrarsi nei meccanismi di difesa a 4 della squadra e anche i molti infortuni che gli sono accorsi, tra cui l’ultimo, il quale lo terrà fuori causa dal campo di gioco per almeno tre mesi.

Di seguito riportiamo il comunicato ufficiale della società rossonera sull’infortunio di Caldaa: “AC Milan comunica che Mattia Caldara, in seguito all’infortunio procuratosi durante l’allenamento di sabato scorso, è stato sottoposto a degli esami strumentali che hanno evidenziato una lesione parziale del tendine achilleo ed una lesione della giunzione mio-tendinea del muscolo gemello mediale del polpaccio destro. Il giocatore dovrà rimanere a riposo con arto in scarico e con tutore per tre settimane, periodo in cui verrà sottoposto a rivalutazioni specialistiche a migliore definizione dell’iter terapeutico e prognostico”.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.