Tra i nomi dei 53 indagati dell’operazione Perseo, condotta dai Carabinieri del nucleo investigativo di Torino sotto la direzione della procura di Ivrea, spunta quello dell’attuale tecnico del MilanGennaro Gattuso.

Tutta l’inchiesta gira intorno alla figura del quarantacinquenne Pasquale Motta.
Il ruolo di Gattuso in tutto questo sarebbe relativo alla società agricola Cascina Tre Olmi. L’ex centrocampista, insieme al suo vice Luigi Riccio, sarebbe stato socio di minoranza dell’attività dal 2011 al 2013. L’azienda era appunto gestita da Motta e verrebbe ritenuta dagli inquirenti come strumento di riciclaggio.

Gattuso e Riccio, ad oggi, hanno ricevuto un avviso di garanzia in merito al reato di trasferimento fraudolento di valori.
CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio, con il sogno di diventare giornalista. Web content e Social Media Manager per il Napoli Calcio a 5.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008