Milan, Gattuso: “Atteggiamento positivo. Mi è piaciuta la difesa”

Gattuso

Il Milan ferma il Napoli: a San Siro è 0-0 tra rossoneri e azzurri. Di questa gara ha parlato il tecnico rossonero, Gennaro Gattuso, ai microfoni di Premium Sport.

Ecco le sue parole, riportate da milannews:

Sulla prestazione: “Siamo contenti. Sapevamo di dover concedere qualcosa, ma l’atteggiamento della squadra è stato positivo. Siamo sulla strada giusta, questa partita ci può far alzare l’asticella. Sono contento per come l’abbiamo interpretata. Potevamo vincere o perdere, ma sono contento”.

Sul battibecco finale Biglia-Sarri: “Io ero con i ragazzi. Ormai sono un allenatore, non faccio più queste cose (sorride, ndr)”.

Su Donnarumma: “Al di là della parata sono contento per come ha gestito l’inizio dell’azione. Deve rivedere la partita ed essere contento, ha fatto una grande gara a livello tecnico”.

Sulla fase offensiva: “Dobbiamo migliorare. A Kalinic abbiamo chiesto tanto lavoro sporco. Oggi abbiamo fatto correre tanto il Napoli, sono contento di questo. Mi è piaciuta la difesa, Zapata e Musacchio si sono comportati bene anche se avevano giocato solo due volte insieme quest’anno. Mi è piaciuta molto la prestazione dei ragazzi”.

Sulla partita: “Abbiamo giocato una bella partita, sono contento dei ragazzi”.

Sull’Europa: “Guardiamo chi è più vicino. La matematica non ci condanna ancora, ma i punti sono tanti. Vedremo dove arriveremo alla fine. Abbiamo fatto un bel filotto. Siamo ancora un po’ lontani da Juve e Napoli, ma abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. La strada è quella giusta”.

Su Reina e Callejon: “Io parlo dei giocatori che alleno oggi. Quando e se arriveranno ne parlerò. Io mi tengo stretti i miei giocatori, che per me sono i più forti al mondo”.

Sul biglietto dato a Biglia: “Era entrato Milik e dovevamo cambiare alcune marcature”.

Sulla corsa scudetto: “Non è chiusa, ma per come sono abituati a gestire le partite la Juventus sarà molto difficile per il Napoli”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio, con il sogno di diventare giornalista. Web content e Social Media Manager per il Napoli Calcio a 5.