Milan, Gattuso: “Abbiamo poca esperienza in Europa, Astori? Non lo dimenticheremo”

Gattuso

L’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, ha parlato in conferenza stampa in vista dell’impegno in Europa League contro l’Arsenal valido per gli ottavi di finale dell’ex Coppa Uefa:

“Voglio dire due parole su Astori. Perdiamo un grandissimo uomo di un’umiltà incredibile. Io ero al Milan e lui nelle giovanili. Quando lo vedevo in palestra mi chiedeva sempre se poteva usarla. Alla terza volta gli ho detto che era casa sua e che non serviva chiedermelo. L’ultima volta l’ho incontrato il 30 dicembre a Firenze prima della partita e mi aveva detto che era orgoglioso e contento per me e la mia nuova avventura al Milan. Dev’essere un esempio per tantissimi giovani. È sempre stato rispettoso e con grande mentalità. Ci mancherà un grandissimo uomo, non lo dimenticheremo

Sull’Arsenal: “L’Arsenal è in difficoltà, ma ha grandissimi campioni e ha segnato 18 gol in Europa League. C’è grandissimo rispetto, noi dobbiamo fare una grande prestazione. Era da un po’ di anni che il Milan non giocava una partita in Europa con 70mila persone. Tranne Bonucci e Biglia la nostra è una squadra con pochissima esperienza in Europa, perchè siamo molto giovani. Abbiamo un’età media di 23-24 anni. Questo ci servirà per alzare l’asticella, anche in vista del futuro. Ho vissuto da giocatore partite del genere, ora è tutto diverso. In confronto a Wenger io sono nella categoria Pulcini. Io ho iniziato da poco e lui è 30 anni che allena. In Europa le partite sono molto più aperte. In Italia sono molto più tattiche

Continuando: “Ci sono giocatori che sognano per una vita partite così e non le giocano mai. Non bisogna pensare che se si sbaglia un passaggio sia una tragedia, c’è il compagno che ci mette una pezza. Ricordi? Non ne ho avuti in questi giorni. La preoccupazione è come non far segnare l’Arsenal. Quando vado a letto sogno Ozil e Wenger, non quello che ho fatto da calciatore. Quello che ho fatto è passato, oggi è qualcosa di diverso e non si può paragonare. Cutrone? È la squadra che fa lavoro sia in fase offensiva che difensiva. Ogni singolo giocatore si deve mettere a disposizione della squadra. Del singolo giocatore me ne può fregar di meno

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.